Condizioni commerciali generali

 


1. Generalità, ambito di applicazione


1.1 Tutte le forniture e le prestazioni relative al rapporto commerciale con imprese vengono svolte esclusivamente alle nostre condizioni generali di vendita (di seguito “Condizioni generali di vendita”). Non accettiamo accordi diversi, in particolare non accettiamo condizioni di acquisto dell’ordinante in contrasto con le presenti condizioni generali, salvo che detti accordi siano stati approvati espressamente, da parte nostra, per iscritto. Resta inteso che le nostre condizioni di vendita si applicano anche qualora, pur essendo noi a conoscenza di eventuali condizioni di vendita dell’ordinante diverse dalle nostre, ovvero di condizioni addirittura in contrasto con le nostre, dovessimo comunque effettuare senza riserve la fornitura.


2. Offerta e ordine, riserva di modifica e diritti d’autore


2.1 Ogni ordine a noi trasmesso diventerà valido ai sensi delle disposizioni contenute nella nostra conferma d’ordine scritta o altre dichiarazioni di accettazione dell’ordine e conformemente alle nostre condizioni di fornitura, se l’ordinante non avrà sollevato alcuna obiezione per iscritto entro 7 giorni dal ricevimento della conferma d’ordine. Per la validità di tutti gli eventuali accordi accessori occorrerà sempre il nostro consenso scritto preventivo.

Documenti, riprese, foto, disegni nonché misure e quant’altro, in particolare pubblicate ed inserite online, internet e similari e/o sotto  non sono vincolanti e si considerano approssimativi.


2.2 Salvo non sia espressamente contrassegnata come tale, la documentazione, ad es. figure, disegni e dimensioni, non è vincolante.


2.3 Allorché la nostra conferma d’ordine contenga ragionevoli estensioni, limitazioni o altre modifiche rispetto all’ordine, il consenso dell’ordinante si intenderà automaticamente concesso in mancanza di opposizione alle stesse entro il termine di sette giorni lavorativi a partire dalla ricezione della nostra conferma d’ordine.


2.4 Un ordine online presso il nostro webshop costituisce una mera proposta di contrarre. Il contratto di compravendita si perfeziona solo a seguito di una nostra conferma scritta al cliente o di inizio di esecuzione della fornitura.


2.5 Le nostre merci vengono consegnate in unità di imballo come indicato nei cataloghi. In caso di ordini di quantitativi differenti, si applicano i quantitativi ed il prezzo dell’unità di imballo maggiore.


2.6 Ci riserviamo il diritto di apportare modifiche tecniche alla prestazione dovuta, sempreché tali modifiche siano necessarie ad uno sviluppo tecnico o siano inevitabili per altre circostanze e, comunque, proponibili all’ordinante.


2.7 Ci riserviamo il diritto di proprietà e d’autore su immagini, disegni, calcoli e altra documentazione, i quali non possono essere divulgati a terzi senza nostra espressa autorizzazione scritta.


3. Prezzi, IVA, costi di imballo


3.1 I prezzi delle nostre offerte non sono impegnativi.


3.2 I prezzi, salvo diversamente concordato, si intendono franco stabilimento e comprensivi di imballo e al netto dell’IVA. L’IVA vigente alla data della nostra fattura ed indicata nella stessa, deve essere pagata.


3.3 I costi di imballo che esulano dalla normale pratica commerciale, ad es. imballi collettivi o per il trasporto via mare, verranno conteggiati separatamente. Le spese di smaltimento o di restituzione degli imballi sono a carico dell’ordinante.


4. Passaggio del rischio, assicurazione su richiesta

Il rischio di perimento o deterioramento accidentale della merce passa all’ordinante nel momento in cui questa esce dal nostro magazzino o stabilimento, anche nei casi in cui sia stata pattuita una fornitura franco di nolo. Su richiesta e con spese a carico dell’ordinante, provvederemo ad assicurare la fornitura contro i danni da rottura, trasporto ed incendio.


5. Scadenza dei pagamenti, sconti, rifiuto di effettuare prestazioni, ritardo, supplemento per ordini o quantitativi minimi


5.1 I pagamenti, salvo diversamente concordato, devono essere effettuati entro 10 giorni, senza detrazioni. Le spese relative ai pagamenti sono a carico dell’acquirente. Possono essere applicati sconti solo se espressamente concordati e a condizione che tutti i pagamenti precedenti siano stati saldati.


5.2 In caso di ritardo nei pagamenti, vengono applicati gli interessi previsti dal d.lgs. n. 231 del 9 ottobre 2002, corrispondenti al tasso di riferimento maggiorato del 7%. Ci riserviamo, inoltre, il diritto di far valere ogni ulteriore danno derivante dal ritardato pagamento. E’ nostra facoltà sospendere o non eseguire la fornitura, qualora risulti che i pagamenti, a causa di una non adeguata solvibilità dell’ordinante, non siano più pienamente garantiti.


5.3 L’ordinante non è autorizzato a compensare pagamenti dovuti con altri crediti, oppure esercitare un diritto di ritenzione, salvo nei casi in cui sia titolare di un credito non contestato o giudizialmente accertato con pronuncia passata in giudicato, e semprechè il diritto di ritenzione sia afferente allo stesso rapporto contrattuale.


5.4 Fatta eccezione per le vendite saldate in contanti, in caso di ordini con importo imponibile (importo indicato in fattura al netto delle spese di spedizione e IVA) inferiore a € 155,00, si applica un supplemento per ordini o quantitativi minimi di € 25,00.


6. Riservato dominio, cessione, liberazione di garanzie


6.1 Le merci fornite rimangono di nostra proprietà fino al completo pagamento di tutti i crediti in essere al momento dell’emissione della fattura e connessi al relativo rapporto contrattuale. In caso di rivendita della merce oppure di posa in opera della stessa prima del pagamento nei nostri confronti, i crediti dell’ordinante, IVA compresa, s’intendono a noi ceduti per l’importo corrispondente alle fatture non ancora saldate con nostro diritto di subentrare nelle ragioni del nostro debitore. Nel caso in cui l’ordinante venda la merce soggetta a riservato dominio insieme ad altra merce non appartenente a noi, sia essa, o meno, sottoposta a trasformazione, oppure la posi in opera, s’intenderanno ceduti crediti sino ad un ammontare pari al valore della merce soggetta a riservato dominio.


6.2 Se il valore delle garanzie concesse supera i crediti di oltre il 10%, su richiesta libereremo tali garanzie o le restituiremo. Le garanzie da liberare sottostanno a nostra insindacabile scelta.


6.3 La rivendita/trasmissione a terzi della nostra merce è ammessa solo nell’ambito delle normali attività commerciali. All’ordinante non è consentita la costituzione in pegno o il trasferimento in garanzia di merci ancora di nostra proprietà.


6.4 Su nostra richiesta, l’ordinante ha l’obbligo di comunicarci il destinatario ed il prezzo concordato, nonché di comunicare la cessione del credito al proprio debitore.


7. Termini di consegna


7.1 Ai fini dei termini e delle date di consegna fanno fede le dichiarazioni scritte delle due parti contraenti. La   decorrenza dei termini di consegna concordati inizia alla data in cui il contratto si è perfezionato a tutti gli  effetti di legge. I termini sono sempre solo indicativi e non vincolanti.


7.2 La decorrenza di un termine di consegna ha inizio solo allorché l’ordinante abbia collaborato a chiarire tutte le questioni tecniche inerenti al relativo ordine.


7.3 I termini ed i tempi di consegna sono congruamente prorogati allorché, in seguito a mobilitazioni, guerre, sommosse, scioperi o serrate si verifichino ritardi nelle consegne di materie prime e accessorie, ritardate consegne da parte dei nostri fornitori o in altri casi di impossibilità di una puntuale consegna a noi non imputabile. Una simile perdurante impossibilità di adempiere agli obblighi di consegna, legittimerà il diritto di recedere dal contratto, senza risarcimento alcuno di eventuali danni.


8. Responsabilità per difetti materiali e vizi giuridici


8.1 In presenza di un difetto a noi imputabile del bene compravenduto, possiamo, a nostra scelta, eliminare detto difetto oppure fornire un altro bene esente da difetti (“adempimento successivo”).


8.2 Se l’adempimento successivo (di cui al precedente punto 8.1) non è andato a buon fine, oppure se esso non può essere ragionevolmente imposto all’ordinante, o se esso viene da noi definitivamente rifiutato o ritardato in modo irragionevole, oppure ancora in presenza di circostanze che, considerati i reciproci interessi, giustifichino il recesso immediato o il risarcimento danni, l’ordinante avrà diritto, a sua discrezione, di ridurre il prezzo contrattuale o di risolvere il contratto e/o richiedere il risarcimento danni (punto 8.3). In caso di inadempimento non grave, in particolare in caso di difetti di scarsa importanza, l’ordinante non avrà diritto a recedere dal contratto.


8.3 Se l’ordinante, a seguito di un mancato adempimento successivo (punto 8.2), dovesse optare per il solo risarcimento danni, il bene oggetto del contratto rimarrà di sua proprietà. In tal caso il risarcimento danni è limitato alla differenza fra il prezzo di acquisto (IVA esclusa) e il valore dell’oggetto contrattuale difettoso rimasto di proprietà dell’ordinante.


8.4 I diritti di far valere danni materiali e vizi giuridici, compresi i risarcimenti danni per difetti materiali e vizi giuridici, eccezion fatta per le pretese ai sensi della normativa inerente alla responsabilità per danno da prodotto difettoso, si prescrivono trascorsi 12 (dodici) mesi dalla consegna della merce. I difetti, vizi etc. devono essere denunciati, pena la decadenza, entro 8 (otto) giorni ex art. 1495 cpc.


8.5 I punti dall’8.1 all’8.4 non pregiudicano i diritti dell’ordinante, nel caso in cui sia stato in mala fede taciuto un difetto oppure sia stata fornito una garanzia specifica sull’idoneità del prodotto.


9. Responsabilità generiche


9.1 È esclusa una nostra responsabilità in caso di violazione per colpa lieve di obblighi contrattuali non fondamentali. In caso di violazione colposa di altri obblighi, la nostra responsabilità è limitata ai danni contrattuali tipici e prevedibili.


9.2 La clausola di cui al precedente punto 9.1 non si applica a pretese ai sensi della normativa sulla responsabilità per danno da prodotto difettoso. Nei casi in cui la limitazione di responsabilità ai sensi del punto 9.1 non sia applicabile a pretese ai sensi della normativa sulla responsabilità per danno da prodotto difettoso, la nostra responsabilità sarà limitata all’importo rimborsato dall’assicurazione. In caso di mancato intervento da parte dell’assicurazione, ovvero allorché essa non intervenga in maniera completa, saremo tenuti a provvedere al rimborso sino al raggiungimento dell’importo di copertura.


9.3 Se la nostra responsabilità è esclusa o limitata, ciò vale anche per la responsabilità personale dei nostri dipendenti, lavoratori, collaboratori, rappresentanti e aiutanti.


9.4 La nostra responsabilità è illimitata se l’ordinante, sulla base di un’azione o omissione a noi imputabile, perde la vita o subisce lesioni personali o danni alla salute.


10. Ritiro di merci facoltativo


10.1 Qualora non ci sia un obbligo al ritiro da parte nostra, le merciconsegnate e a noi restituite verranno ritirate solo se preventivamente concordato. I resi non autorizzati saranno restituiti al mittente senza controllo e con spese a carico dell’ordinante.


10.2 Le merci devono essere imballate nelle confezioni originali. Non possono essere restituiti modelli speciali o merce consegnata da oltre 3 (tre) mesi, oppure con valore netto inferiore a € 155,00. A copertura delle spese di reso, si richiede il 15% del valore netto della merce per diritti di segreteria e amministrazione. Se al momento della restituzione le merci non sono più vendibili al prezzo di listino, oltre ai diritti di segreteria e amministrazione sarà applicata un’ulteriore, adeguata detrazione (detrazione per merce obsoleta). Qualora in casi eccezionali dovessimo, comunque, accettare resi non imballati o non contenuti nelle confezioni originali, oltre ai diritti di segreteria e amministrazione e all’eventuale detrazione per merce obsoleta, sarà applicato un ulteriore rimborso di almeno 15% per il nuovo imballo e per l’evasione della pratica.


10.3 Le note di accredito da noi emesse per resi possono essere compensate solo con nuove fatture emesse. Non è ammessa la compensazione di accrediti con fatture aperte al momento del ritiro.


11. Informazioni sul prodotto, insussistenza di un obbligo di consulenza

Le nostre forniture sono destinate ai negozi specializzati o all’utente specializzato. Le nostre informazioni e istruzioni per l’utente sono limitate alle informazioni scritte sul prodotto (ad es. istruzioni di montaggio, cataloghi, schede dati). Non sussistono ulteriori obblighi di informazione. L’applicazione, l’utilizzo e la lavorazione dei prodotti rientrano esclusivamente nella responsabilità dell’ordinante.


12. Condizioni aggiuntive per prestazioni di servizio


12.1 Le nostre offerte concernono la richieste degli acquirenti e non entrano minimamente nel merito del progetto che il cliente intende realizzare e quindi nessuna relativa responsabilità viene assunta – il relativo onere ed obbligo di verificare ex ante incombe esclusivamente al cliente. Idem per quanto concerne la valutazione della idoneità o meno del prodotto nel caso singolo.


12.2 Eventuali consigli, suggerimenti e/o proposte da parte del fornitore sono di natura generale e non impegnative e pertanto senza assunzione di garanzia e/o responsabilità.


12.3 Il fornitore non esegue alcuna progettazione ma esegue solo la fornitura dei materiali e prodotti ordinati.


12.4 I seminari, riunioni e incontri hanno esclusivamente scopo didattico e di informazione.


 

13. Elaborazione e protezione dei dati dell’ordinante

I dati dell’ordinante relativi ai rapporti commerciali saranno trattati in conformità alle leggi vigenti che tutelano la protezione dei dati personali.14. Applicable Law, Jurisdiction


14 Diritto applicabile, foro competente


14.1 Agli obblighi contrattuali reciproci, al loro perfezionamento, alla loro interpretazione ed esecuzione, nonché ai rapporti contrattuali e commerciali che ne derivano, si applica il diritto italiano.


14.2 Luogo di adempimento e foro competente per le forniture, i pagamenti e per tutti gli obblighi, ivi compresi quelli relativi a pagamenti in titoli/cambiali e in assegni, è Bolzano (BZ). Ci riserviamo tuttavia la facoltà di citare l’ordinante nel luogo in cui si trova la sua sede.


15. Numero di partita IVA e Codice Fiscale: IT 01442800213


16. Modifiche e integrazioni contratto        Eventuali modifiche e integrazioni di questo contratto devono avvenire in forma scritta. Altri accordi verbali non sono vincolanti. Le parti contrattuali si impegnano ad interpretare in modo diverso, a integrare o a sostituire eventuali disposizioni non valide e/o a colmare lacune del contratto in modo che venga raggiunto lo scopo economico di questo contratto.


Ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 1341 CC. (o internet “click”) le parti dichiarano di aver letto attentamente l’intero contratto, di averlo capito e di approvarlo esplicitamente ed in particolare le seguenti clausole: 2,3,4,5,6,7,8,9,10,11,12,13,14, 15,16.

Il presente listino annulla e sostituisce tutti i precedenti ed è valido a far data dal  01 gennaio 2013.

INTERNET:
Per collegarsi digitare: www.dehn.it

Per informazioni: info@dehn.it

Considerato che da parte nostra non vengono eseguite progettazioni di sistemi o parti di sistemi, le nostre indicazioni sull’uso del prodotto sono da intendersi come informazione e consulenza riferita al prodotto. La nostra consulenza applicativa verbale o scritta, basata sulla nostra esperienza pluriennale e secondo le nostre migliori conoscenze del prodotto, deve essere intesa solamente come indicazione non impegnativa. Questo in particolar modo nelle svariate condizioni di applicazione al di fuori del nostro campo di influenza. Si consiglia di controllare se il prodotto DEHN sia idoneo all’uso previsto. L’uso, il modo di impiego e l’elaborazione dei nostri prodotti avvengono fuori dalla nostra possibilità di controllo e rimangono pertanto nel Vostro ambito di responsabilità.

 

DEHN ITALIA S.p.A.